Brownies di avocado, cioccolato e pistacchi

La newsletter che non ti manderà SPAM

Iscriviti e riceverai uno sconto del 10% sul tuo primo acquisto.

Brownies di avocado, cioccolato e pistacchi

Ingredienti:

120 gr farina di cocco

200 gr avocado maturi             

100 gr cioccolato fondente 90%

2 uova intere

100 gr eritritolo

100 g zucchero di cocco

100 g pistacchi

16 g lievito per dolci

Procedimento:

  1. Monta le uova con l’eritritolo precedentemente frullato e lo zucchero di cocco
  2. Pela gli avocado e frullali fino a ottenere un composto morbido, aggiungilo alle uova montate e continua a mescolare.
  3. Sciogli il cioccolato a bagnomaria e incorporalo al composto.
  4. Unisci il lievito alla farina di cocco e aggiungila all’impasto a poco a poco.
  5. Aggiungi poi i pistacchi tritati grossolanamente e continua a mescolare.
  6. Fodera una teglia rettangolare (20x25 cm) con la carta da forno e trasferisci l’impasto, livellandolo bene con le mani.
  7. Inforna a 180° per circa 30 minuti.
  8. Sforna e fai raffreddare completamente. Taglia a quadretti ed ecco qui… puoi servire i tuoi brownies.

Tips

Puoi sostituire la farina di cocco con farina di mandorle o di grano saraceno, alternative senza glutine. In tal caso consigliamo di regolare la dose in base alla consistenza dell’impasto, che deve essere abbastanza solido ma morbido e malleabile.

Per un’alternativa a indice glicemico più basso utilizza solo eritritolo per dolcificare. In tal caso la quantità da utilizzare sarà di circa 150 grammi. Non dimenticare di frullare bene l’eritritolo fino a raggiungere una consistenza simile allo zucchero a velo prima di unirlo alle uova. ;)

 

Gianni Cianci @cianci_chef Classe 1983, dall’età di 18 anni trasforma la sua grande passione per la cucina in un lavoro. La sua formazione è ricca di stimoli che gli consentono di sviluppare uno stile eclettico. Sempre alla ricerca dell’equilibro perfetto dei sapori, predilige l’uso di materie prime semplici e naturali per creare piatti belli, buoni e salutari. Perché la cucina è un’esperienza di benessere: non serve solo ad alimentarci, deve farci sentire bene, sia dentro che fuori.